REPORT 12 E 17 AGOSTO DA AGRIGENTO


 

Il 12 agosto io e la mia ragazza abbiamo usato principalmente il binocolo TS 15X70 LE direttamente dalla spiaggia vedendo un ottimo M8 visibilmente più alto rispetto al centro Italia, ottimo pure M16. L'ammasso globulare M22 davvero carino come pure, complice la maggior altezza sull'orizzonte M15 che pure era dettagliato con una decisa concentrazione\luminosità nel centro. Bello pure M5...Ma col binocolo, Cr399 davvero spettacolare! Nebulosa M57 piccola ma facilmente riconoscibile, circondata da un mare di stelle (4,4° sono belli in piena via lattea). 

Epsilon Lyrae ben contrastata ma solo le componenti principali, bella  pure Antares ed M4.  Buoni sempre al binocolo pure M31, il doppio ammasso ed M34. Il doppio ammasso nonostante i 15x, era sufficientemente risolto e di buona luminosità. Ottima la Luna che ci ha accompagnato durante l'osservazione delle Perseidi (viste 30), quasi tutte nel triangolo estivo.

CIELO: Buona trasparenza, idem il seeing e discreta via lattea nonostante la Luna al 65%.



17\08\2017...FINALMENTE IL 16" E LONTANI DALLE CITTA'


Decidiamo il sito osservativo cercando il miglior compromesso tra cielo e distanza (usando la mappa inquinamento luminoso), così dalla mattina iniziamo a studiare lo skyatlas 2000 per oggetti sopratutto immersi nella via lattea.

Il caldo faceva sembrare la giornata interminabile ed eravamo vicini al mare, non oso pensare lontani! Si parte dunque per il sito osservativo, non prima di prenderci qualcosa da mangiare.  Arriviamo in un altipiano a picco sul mare da dove, poco dopo aver montato il 16", osserviamo un magico tramonto. Il cielo pian piano si scurisce e la via lattea inizia a vedersi. La ragazza inizia a gioire come una bambina a Gardaland e comincia con la sua reflex a immortalare la scena. 

Ecco il buio e punto subito Giove, ma era basso e non troppo dettagliato, diverso invece per Saturno a 600X, la ragazza per poco sviene . Poi puntiamo tutti i globulari dello Scorpione e del Sagittario. Si alza il vento che per un poco ci costringe ad usare ingrandimenti bassi. Poi finalmente la calma assoluta, temperatura perfetta e vediamo il complesso della nebulosa Velo, come sempre spettacolare. Nord America percettibile col 15X70, idem M27,71 ed H20. M13 col 16" da 106 a 300x più a medi ingradimenti NGC6207. Esplosione di stelle pure in NGC7789 e il doppio del Perseo. Buona visione di M31 con relative bande di polveri oscure. M15 a 300x un vero fuoco d'artificio! La "marcomatta" mi ha poi rubato il 16" puntando diversi target fatti poco prima e puntandone qualcuno nuovo.

Ed io ne ho approfittato per guardare col binocolo lo zenith usando una sdraio, vedendo diverse meteore. Bella serata, cielo decente e la donna che si ama. 


"MARCOMATTA"

 Arriviamo sul luogo al tramonto e la vista è spettacolare: il Sole sta "scomparendo" nel mare e tutto intorno il paesaggio rurale e incolto, su di un promontorio, ci offre una sensazione di libertà e di contatto con la natura. Dopo aver montato e collimato il 16", ceniamo con un arancino al ragù ed un pezzo di pizza, entrando in simbiosi con la terra sicula che ci accoglie, mentre entriamo nell'ora blu. Il cielo comincia a scurirsi ed essendo già visibili sia Giove che Saturno, li puntiamo a 66X. Giove non mostra molti dettagli, essendo comunque basso e risentendo della turbolenza atmosferica. Saturno invece è più alto e si apprezza già lo stacco dell'anello. Ma il meglio arriva a 300x  si vedeva davvero bene il disco planetario e la divisione di Cassini. Il cielo comincia a mostrare i primi cenni di via lattea e iniziamo con gli ammassi globulari: M22,M15,M71,M4,M28,M80,M13,NGC6229. A 300x è particolarmente bello M22 ed M15, ma anche il classico M13. Ma quello che mi ha colpito maggiormente è stata l'osservazione di alcune nebulose, quando ormai la via lattea era al massimo del suo splendore. Erano ben visibii ed enormi a 300x M27 ed M57, poi finalmente ho visto la nebulosa Velo, spettacolare! Grazie anche al filtro OIII che ha migliorato la visione. Molto bella anche M8, con nebulosa ed ammasso aperto. Tra una osservazione e l'altra, mentre Marco puntava altri target, mi sono divertita a fare qualche scatto alla via lattea, ancora in modo sperimentale, non essendo del tutto pratica, sommando poi su dss 37 foto, 13 dark e 20 bias. Il risultato non è stato male, ma facendo tante altre prove di sicuro migliorerò! Dopo aver osservato anche m 20, 21, 16 e 17 abbiamo poi puntato la maestosa m31, andromeda, che si è mostrata con un bulge molto intenso ed una nebulosità intorno ben percettibile, ma senza dettagli. Abbiamo poi cercato di puntare ngc891, ma probabilmente per la bassa posizione, che risentiva leggermente dell'inquinamento luminoso proveniente da nord, che portava l'sqm a 20,50. È stata una bellissima serata, due astrofili innamorati non potrebbero chiedere di meglio! Il cielo non sarà stato ai livelli di quelli della famosa forca canapine, ma ci ha dato comunque delle soddisfazioni! Speriamo di poter replicare presto!!

logo-astroring next info previous