UN WEEKEND COL 15X70 DA CASA


Ho iniziato ad osservare alle 20:35 e guardando le galassie M81/82, ho visto passare in mezzo  un satellite artificiale. Il cielo non era ancora molto scuro, ma prometteva bene. Infatti, nonostante l'ora, da casa si vedeva un accenno di via lattea. Le galassie si vedevano man mano sempre meglio, mostrando chiaramente la loro forma. Ho poi puntato la galassia NGC2403, ritrovata con una certa facilità grazie ai 4,4° del binocolo. Si mostrava di luminosità molto simile ad M82 e già abbastanza dettagliata. Un salto ai numerosi ammassi in Cassiopea, M103, NGC653, NGC457, NGC7789. Quest'ultimo ammasso aperto si presentava parzialmente risolto, con una dozzina di stelline proiettate su un batuffolo di "cotone". In NGC457, molto chiara la forma e il colore delle varie stelle che lo compongono. Ho poi puntato il doppio ammasso del Perseo con la zona della stella Mirfak e… che spettacolo! È sempre emozionante spazzare per  la via Lattea con un 15x70, molto interessanti gli ammassi aperti M34, 35, 36, 37, 38 ed NGC 752. I tre ammassi aperti Messier in Auriga, inizialmente erano visibili come “ piccoli M 13” in un 60ino, poi alzandosi sull'orizzonte,  ho visto chiaramente la loro morfologia. La galassia di Andromeda M31, occupava gran parte del campo ed insieme a M 32 ed M110  facevano un bel quadretto. Ho tentato, puntando la stella Mirach,  di osservare NGC 404, ma non era visibile. Ottima pure la galassia nella costellazione del Triangolo, M33,  abbastanza debole ma bella grande. Una spazzolata tra le costellazioni di Andromeda, Pegaso e Toro, per vedere ampi campi stellari, stelle doppie e stelle di varie tonalità. Interessante la zona di Aldebaran con molte stelline di campo. Quasi da infarto le Iadi e le Pleiadi, ho poi visto la nebulosa M 1, piccola e  debole ma visibilissima nonostante lo strumento, il cielo di periferia e la magnitudine della nebulosa. Uno sguardo alle stelle principali della costellazione di Orione e poi la nebulosa M 42. Era davvero splendida col gioco di luci, polveri e le tre stelle del trapezio. Mi sono spostato poi nell'ammasso aperto NGC 2244 posto al centro della nebulosa Rosetta, l'ammasso mi ricordava la costellazione di Orione in miniatura. Ho concluso la serata con l'ammasso aperto M 50. La sera dopo, ho letteralmente "scannerizzato" la zona del triangolo estivo vedendo: M 57, M 56, la bellissima stella doppia Albireo ed Epsilon Lyrae, M71, H20, M27, M13, M92, M39. La nebulosa anulare della Lira M57, si vedeva come un piccolo anello di fumo, l'ammasso globulare M56 un piccolo ma ben visibile batuffolino. La nebulosa M27 nella Volpetta era stupenda, sembrava di osservarla con un telescopio a bassi ingrandimenti. L'ammasso globulare M71 col vicino ammasso aperto H20 era un altro bel quadretto. In Hercole l'ammasso globulare M13  appariva circa tre volte più grande e almeno 1,5 volte più luminoso del globulare M92. In ogni caso erano ben visibili ed un’ altra differenza erano le stelline di campo, in M13 la zona era decisamente più popolata. Spazzolata sulla costellazione del Bootes e della Corona Boreale, per finire nei Cani da Caccia. Inizio subito con l'ammasso globulare M3, dove due stelline a ridosso  formavano un piccolo triangolo rettangolo, il cui vertice era formato da una stellina arancione. Piccola ma ben visibile la galassia M94; ho tentato anche le galassie M63, M 106 ma era comparsa una leggere velatura ed ho proseguito oltre. Interessante la galassia M51, che seppur debole, a tratti mostrava i 2 nuclei, anche se molto piccoli. Ottimo il campo stellare sulla doppia Alcor e Mizar e visto che ero in zona, la galassia M101! Era ovviamente debole, ma ben visibile nei pressi di un asterismo a  forma di un aquilone sottosopra, localizzata tra la prima e la seconda stella del filo immaginario. Visto che la zona tra le galassie M81/82 ed M50 l'avevo già osservata la sera prima, ho proseguito con gli ammassi globulari  M15, M2 ed M30. Ho tentato la nebulosa Helix ma era bassa e c’era  un fastidioso residuo di inquinamento luminoso, per cui ho lasciato perdere. Ho ripuntato la galassia M31 di Andromeda e spostandomi  credo di aver visto le galassie NGC 147 ed NGC 185, ma devo verificare da un cielo migliore. Seppur deboli, ho visto la nebulosa California e la stella Granata di Herscherl nella costellazione del Cefeo. Davvero carino l'ammasso aperto M44 nella costellazione del Cancro, ricordava le Iadi. M 67 era ancora basso ed era tardi...Grazie per la lettura, cieli sereni a tutti.